Blog

LA MAPPA DI UN VIAGGIO POSSIBILE

La “mappa” di un viaggio possibile per chiunque sente di voler incontrare la vita e ritrovare se stesso, in quel “luogo-non luogo” del proprio mondo interiore
da cui tutto ha avuto inizio; ognuno può riuscirci, passando dalle parole ai fatti, dando consistenza ai sogni che sente di voler realizzare, lasciandosi alle spalle il passato per ritrovare un nuovo significato della propria esistenza.
Un viaggio centrato nel presente che ci rende osservatori e autentici autori di una qualità della vita che non ha precedenti….

VIVERE IN LIBERTÀ E CONSAPEVOLEZZA

Dio è “Selvaggio” dicono i Sufi ed è “Eternamente Nuovo” secondo gli Yogi…. Ciò che è VITALE conserva freschezza ed è in continua trasformazione, cambiamento, rinnovamento e apertura, poiché tale è la legge che regola l’Esistenza… Questo è ciò di cui ha bisogno la nostra vita, le relazioni che portiamo avanti, così come il lavoro, o la dieta, e anche la Spiritualità, per non finire in quello che è scontato, stagnante, logoro, ripetitivo e, a volte, anche nocivo…. L’abitudine, gli automatismi, le “conferme”, danno “sicurezza” alla mente, ma spengono l’interesse, la curiosità, la creatività, la passione, l’entusiasmo e la gioia…

Non si tratta di cambiare continuamente partner, lavoro, amicizie, modi di essere o alimentazione, perchè questo, spesso, è solo CONSUMISMO e SUPERFICIALITÀ… Piuttosto è importante vivere CONSAPEVOLMENTE, imparare a COINVOLGERSI, dare il MEGLIO, la giusta importanza e intensità ad ogni momento, scegliendo soprattutto col CUORE, non solo con i tornaconto della mente, riuscendo ad ACCETTARE gli “alti” e “bassi” della nostra esistenza… Questo ci aiuta e ci permette di LIBERARE le nostre qualità migliori, i talenti, di scoprire la nostra vera natura, le risorse e le energie che rimanevano bloccate a causa delle paure e delle insicurezze e, in questo modo, riuscire a creare una nuova vita con più AMORE, SAGGEZZA, INTERESSE e SODDISFAZIONE.

Tutto questo è realmente possibile, se decidiamo di volerlo, non solo a parole, ci mettiamo “in gioco” e ci AFFIDIAMO veramente alla Vita. Quindi, per favore, cari amici, non scrivetemi adesso “ma è difficile”: ve ne prego!Il solito grande abbraccio di cuore…❤

La scelta di essere felici

LA SCELTA DI ESSERE FELICI.

Stavo pensando, cari amici, come a volte, nonostante tutto, scegliamo di essere vincolati alla nostra DEBOLEZZA per paura di non essere in grado di vivere in modo NUOVO o MIGLIORE una determinata situazione sia interiore che esterna. Da una parte sentiamo anche nella nostra “carne” che quella cosa proprio non va, non è per noi, perchè fasulla, inadatta e non ci può dare gioia vera, vero piacere, o una reale soddisfazione. Ne abbiamo una percezione diretta, “organismica” direbbe Lowen; eppure pur essendone consapevoli, continuiamo a scegliere come in PASSATO e CONTRO il nostro sentire. Paure, abitudini, meccanismi mentali, dipendenza, errate informazioni, ricordi emozionali…

Ma, se decidiamo di seguire quello che sentiamo più giusto in quel momento, esso ci guiderà verso una importante scoperta: cos’è veramente la FEDELTA’ e la FIDUCIA in noi stessi e nel nostro sentire. Faremo l’esperienza di come l’AMORE autentico, profondo, per ciò che siamo realmente e non possiamo tradire, sia anche la vera FORZA-COSCIENZA che ci guida, ci aiuta e ci spinge a fare la cosa giusta, donandoci leggerezza, spontaneità e LIBERTA’ dai vecchi vissuti, dalle dipendenze e dai sottili INGANNI della mente. E questa può diventare anche una esperienza SPIRITUALE di profondo rinnovamento e di CRESCITA. Vi abbraccio con un caro saluto dal mio cuore. Buona Vita a tutti e OSIAMO di essere FELICI❤

La felicità oltre le forme

Solo aprendo il cuore e vivendo l’AMORE che è la tua stessa NATURA, la tua vera IDENTITÀ , ciò che SEI realmente, potrai trovare la felicità OLTRE le forme, le situazioni, gli umori e gli stati d’animo in continuo mutamento… In questo modo riuscirai anche a trovare la SEMPLICITÀ nell’essere autenticamente te stesso, insieme alla LEGGEREZZA e la LIBERTÀ che diviene consapevole GIOIA nel DISTACCO dalle complicazioni, le questioni irrisolte e i tormenti continui dell’ego!

Come si fa? (chiede appunto la mente…!) Smetti di combattere, di gareggiare, di dimostrare, di atteggiarti, di controllare, di rimandare e LASCIA che la Vita (Dio, Spirito, il tuo Sè, come lo vuoi chiamare…), prenda il “tuo” posto e ti GUIDI con amore, equilibrio e saggezza, FUORI dalla galera, dai recinti collaudati e “sicuri”, molto spesso dolorosi, inutili e nocivi (anche per gli altri…) nei quali ti sei cacciato e sei rimasto INTRAPPOLATO perchè ti sei identificato in tutti quei personaggi e nelle convinzioni su cui la tua mente ha costruito le sue ILLUSORIE immagini e idee del mondo…

È possibile? Sì certo è il tuo “compito”, il progetto, il vero SCOPO (Dharma) che ti ha portato fin qui e per il quale stai affrontanto questa straordinaria esperienza che chiami VITA: quindi è nelle tue possibilità… Tu comunque vai al di là anche di queste parole, scoprilo e mettiti alla prova… se farai sul serio la Vita diverrà la tua MAESTRA, la tua GUIDA e la tua ALLEATA in questo straordinario cammino che chiami ESISTENZA….Scoprirai che puoi farcela, ne sarai veramente contento e TI ringrazierai per tutta la vita…!Provaci…nel frattempo ti abbraccio col mio cuore ❤👌

GRAZIE

Il vero progetto di vita non può essere semplicemente appagare una successione di desideri come spesso, purtroppo, viene suggerito anche da una certa cultura “olostica” per colmare, in verità, dei VUOTI e delle FRUSTRAZIONI.

Ritengo, piuttosto, si tratti di sviluppare un cammino di crescita e quindi di CONSAPEVOLEZZA, senza la quale la vita finisce per essere il continuo ripetersi di ciò che è già avvenuto in passato. Questa consapevolezza ci permette di muoverci nella giusta direzione e quando impariamo a RICONOSCERE e SEGUIRE il nostro VERO cammino; allora non disperdiamo più le nostre risorse e le energie e la nostra forza interiore ci GUIDA e ci APRE la strada.

E allora la domanda che sorge è, più o meno, questa… “Come si fa a seguire il “giusto” cammino…da dove si comincia? Oggi, mi sento di rispondere così: “…Dal piacevole, sereno e fiducioso RICONOSCIMENTO, attraverso la saggezza (quella vera, non le aspettative dell’ego…!) di ciò che SENTO REALMENTE, al di là delle paure e degli ostacoli della mente e che mi FORNISCE vitalità, libertà, entusiasmo, mi rende contento/a e responsabile della mia vita…” E più la sensazione diviene reale e maggiore è il coraggio di ACCOGLIERLA e SEGUIRLA, più sarò guidato “LÌ”, dove qualcosa di importante, sicuramente, mi sta aspettando! Un grande abbraccio a voi tutti cari amici ❤

SALTO DI COSCIENZA

In questo nuovo podcast audio vi racconto dell’importanza del risveglio che è necessario fare per operare i giusti cambiamenti desiderati al posto del solo utilizzo delle tecniche a cui deleghiamo la riuscita dei nostri obiettivi.

E’ importante essere COERENTI, cioè capaci e desiderosi di “andare fino in fondo”, di compierle veramente queste scelte senza fermarsi ai primi intoppi…
Passare quindi attraverso il cuore e il sentire collaborando e chiedendo aiuto alla vita…

Buon ascolto

UN NUOVO MONDO E’ PRONTO PER NOI

Si può uscire dagli schemi e dai pensieri condizionanti? Sì!
È possibile imparare a stare nella realtà con meno fatica e illusioni e più vere soddisfazioni? Sì!
È così difficile entrare in contatto con le emozioni e i nostri sentimenti più profondi? No!
Possiamo imparare ad avere una visione della vita più interessante, stimolante e positiva? Certamente!
Come si fa e da che parte si inizia?
Ok…prova ad ascoltare questo podcast, probabilmente ti sarà utile..

Podcast audio sulla Consapevolezza

La migliore risorsa che noi possediamo è la CONSAPEVOLEZZA, in particolare di ciò che siamo realmente.
Questa consapevolezza ci aiuta a conoscere le nostre INTENZIONI e trovare le giuste MOTIVAZIONI per raggiungere i veri obiettivi e i progetti che desideriamo realizzare.
È così che possiamo imparare a vivere come autentici AUTORI della nostra realtà, riconoscendo la nostra vera VOCAZIONE invece di divenire servi di un destino a noi ignoto.

Ascolta l’audio qui sotto

Adulto è colui che…

“Adulto è colui che ha preso in carico il bambino che è stato, ne è diventato il padre e la madre….

Adulto è colui che ha curato le ferite della propria infanzia, riaprendole per vedere se ci sono cancrene in atto, guardandole in faccia, non nascondendo il bambino ferito che è stato, ma rispettandolo profondamente, riconoscendone la verità dei sentimenti passati che, se non ascoltati, diventano presenti, futuri, eterni….

Adulto è colui che smette di cercare i propri genitori ovunque e ciò che loro non hanno saputo o potuto dare….
Adulto è chi si assume le proprie responsabilità, non solo quelle come timbrare il cartellino, pagare le bollette o rifare i letti e le lavatrici.
Ma le responsabilità delle proprie scelte, delle proprie azioni, delle proprie paure e delle proprie fragilità….

Responsabile è chi prende la propria vita in carico, senza più attribuire colpe alla crisi, al governo ladro, al sindaco che scalda la poltrona, alla società malata, ai piccioni che portano le malattie e all’insegnante delle elementari che era frustrata e le puzzava il fiato….
Chi da bambino è stato umiliato, chi ha pensato di non esser stato amato abbastanza, chi ha vissuto l’abbandono e ne rivive costantemente la paura, chi ha incontrato la rabbia e la violenza, chi si è sentito eccessivamente responsabilizzato, chi ha urlato senza voce, chi la voce ce l’aveva, ma non c’era nessuno con orecchie per sentire, chi ha atteso invano mani, chi le mani le ha temute.

Per tutti questi “chi”, se non c’è stato un momento di profonda rielaborazione, se non si è avuto ancora il coraggio di accettare il dolore vissuto , allora “l’adultità” è un’illusione….
Ciò che separa il bambino dall’adulto è la consapevolezza.
Ciò che separa l’illusione dalla consapevolezza è la capacità di sostenere l’onda d’urto della deflagrazione del dolore accumulato.

Ciò che rimane, dopo che il dolore è uscito, è amore, empatia, accettazione e leggerezza.”

Janusz Korcza

NON MI INTERESSA

“Non m’interessa quanto sei spirituale, o per quanto tempo riesci a resistere in una Capanna del Sudore, o quanti viaggi sciamanici hai fatto con il peyote uscendo fuori di testa o quanto bene riesci a tenere la Posizione del Corvo .
Davvero.
Non mi interessa.
E non mi importa quali Pianeti cadono in quali Case nella tua carta natale o quanti cristalli possiedi o quanto è vegana la tua dieta.

Voglio sapere quanta umanità possiedi.
Sai sederti, nonostante il disagio, accanto a chi sta morendo?
Sai stare con il tuo dolore o il mio, senza cercare di dare consigli o trovare una soluzione immediata o di trattenerlo?

Voglio sapere se hai il coraggio di mostrarti e di farti vedere per chi sei veramente, al di là di quanto tu possa essere illuminato, allineato con i tuoi chakra o completo.
Riesci a mantenere uno spazio amorevole per la persona che ami mentre curi le tue stesse ferite, senza sforzarti?
Non ha nessun potere di seduzione su di me il numero dei training online che hai collezionato o se vivi nel deserto o in una capanna di tronchi o se conosci alla perfezione l’arte del Tantra.

Ciò che mi emoziona sono le mani che agiscono e piantano radici.
Mi emoziona il fatto che tu riesca a fare quella telefonata, a salire su quell’aereo, ad amare i tuoi figli e a dare da mangiare alla tua famiglia, nonostante tutta la stanchezza.
Non mi interessa quanto tu sappia ascendere alla Quinta Dimensione, viaggiare in astrale o fare sesso fuori dal corpo.
Voglio vedere con quanta bellezza ti integri nella realtà ordinaria con la tua magia unica, quanta gratitudine e bellezza riesci a trovare in ciò che ti circonda e quanto sai essere presente nelle tue relazioni.
Voglio sapere che sai esserci e prenderti cura sia delle cose difficili che di quelle sante su questa Terra meravigliosamente disordinata.
Voglio vedere che sai essere sincero, radicato e compassionevole e allo stesso tempo fiero del tuo potere, della tua passione e del tuo magnetismo.
Voglio sapere se anche durante i tuoi successi, sai fare un passo indietro ed essere abbastanza umile da tornare studente.

Ciò che è bello, sexy e autentico per me è la tua capacità di gioire e celebrare i successi degli altri, al di là della tua grandezza.
Ciò che è veramente seducente è quanta capacità di dare possiedi dopo esser diventato pieno di te.
Ciò che è veramente prezioso è quanto tu ti stia impegnando per diventare un essere umano migliore in un mondo che sta in bilico sul materialismo spirituale e usa la scusa della “libertà” per evitare ogni responsabilità.
Alla fine di tutto, non mi interessa quanto sei coraggioso, quanto sei produttivo, quanto famoso o quanto illuminato.
Alla fine, voglio sapere che sei stato gentile, che sei stato autentico.

Voglio sapere che di tanto in tanto puoi scendere dal tuo piedistallo per baciare la terra e lasciare che i tuoi capelli si sporchino e che i tuoi piedi sguazzino nel fango per unirti alla danza di tutti noi.”

Taylor Rose Godfrey

QUANDO LE COSE STANNO COSÌ…

E arriva il “giorno”, il momento, la situazione in cui le cose vanno accettate per quello che sono; senza sottigliezze, preamboli, resistenze o giustificazioni…
Tanto è inutile arrabbiarsi, remare contro, inveire a causa della sorte o della “volontà divina”.
Se le cose sono o vanno in un certo modo, la vera ragione, alla fine, dipende soprattutto da noi, da tutto ciò che abbiamo pensato, agito, creduto, deciso o non deciso, nei vari momenti della nostra vita: sono il risultato “algebrico”, il riassunto perfetto di tutto questo.
Può non piacerci, è vero; anzi spesso ci disturba, ci disorienta, ci avvilisce, ci fa vivere nel dolore e nella frustrazione; ma solo accettando la realtà per quello che è, e soprattutto la nostra RESPONSABILITÀ per aver dato origine a quanto stiamo vivendo, possiamo evitare le fughe inutili e i desideri di compensazione che ci portano a vagare nei sogni “campati per aria” in cui rimaniamo intrappolati oppure a creare “nuove” situazioni di dolore che ci riportano esattamente al punto di partenza.
I nuovi progetti, le trasformazioni profonde, i cambiamenti, che avvengono fuori e, prima di tutto, dentro di noi, hanno bisogno di partire e nascere dalla realtà delle cose: è il solo modo di dirigerli verso “destinazioni” più sicure.

Risorgere da cosa?

Durante il periodo pasquale si usano prevalentemente due termini: pace e risurrezione. Parliamo di quest’ultima: da cosa possiamo decidere di RISORGERE, non solo oggi, naturalmente?
La mia risposta è questa: dall’ILLUSIONE…l’illusione, cioè la NON CONSAPEVOLEZZA di chi siamo e di come conduciamo la nostra esistenza; eccone alcuni esempi…

l’illusione di poter continuare a non dirci la verità su come stanno veramente le cose, prima di tutto dentro di noi;

l’illusione che sia possibile sprecare “all’infinito” la nostra vita, la salute, l’ambiente, la natura, come se questo fosse un male accettabile che prima o poi si “risolverà”;

l’illusione che basti vivere solo per se stessi “protetti” dalla propria posizione e dal potere economico, senza tener conto delle esigenze degli altri e dei doveri sociali che riguardano ognuno di noi;

l’illusione di riuscire a “portare avanti” delle relazioni di sola facciata, di uso e consumo, di sfruttamento e opportunismo, perché tanto questo è il “clima e l’andazzo generale”, senza pensare che da questo derivano infelicità e sofferenza per tutti;

l’illusione di non avere alternativa al praticare lavori nocivi, precari, scarsamente retribuiti, dove mancano rispetto, passione e ingegno e, soprattutto, in una continua competizione e rincorsa verso “traguardi” inesistenti per poter, esclusivamente, “sopravvivere”;

l’illusione che tutto abbia un “prezzo”, sia negoziabile, compresa la vita e il suo valore;

l’illusione di poter sostituire l’amore col potere, la solidarietà con la concorrenza, la generosità con il tornaconto, il bene sociale con l’interesse privato, l’equità con la “giustizia” solo per pochi;

l’illusione di riuscire a “gestire” la MANCANZA di SIGNIFICATO della nostra esistenza, usufruendo di una relativa abbondanza di beni e servizi quasi sempre materiali;

l’illusione di poter rimanere DIVISI, SEPARATI gli uni dagli altri e dai loro destini: individui che pensano ed agiscono in termini soprattutto personali;

l’illusione di essere solo un corpo, una mente, un carattere e un po’ di emozioni in continuo cambiamento e non, prima di ogni altra cosa e considerazione, delle anime che sperimentano la vita per crescere, evolvere, e tornare CONSAPEVOLI di ciò che sono veramente.

Da quest’ultima ne deriva infine la più importante e pericolosa: credere di poter rinunciare alla nostra stessa ESSENZA, al Divino che è presente in noi e infinitamente oltre.

La vera forza dell’uomo

Personalmente, di fronte a tanta violenza, specialmente nei confronti dei bambini e delle donne, sento spesso un forte imbarazzo, dolore e vergogna: qualcosa che mi pone, da uomo, delle domande a cui non riesco rispondere. in modo convincente, solo con la mente.
Quando ascolto con più calma e in silenzio questa tristezza, cerco di arrivare al fondo del mio cuore, dove trovo quel mio stesso bambino che ha subito la violenza degli adulti, soprattutto del padre.
Ma il maschile non è solo questo, naturalmente. Nel tao il principio maschile che viene riferito allo Yang è il sole, la luce, il giorno,il movimento, la forza, il positivo, l’alto, il cielo, il fuoco, le energie vivificanti.
Lo stesso fuoco trasformatore “incendium amoris” che, secondo la sapienza degli antichi alchimisti, permetteva la trasmutazione del piombo in oro, cioè della natura inferiore dell’essere umano nella sua natura divina.
Nella tradizione dei tarocchi è presente soprattutto nella figura dell’imperatore che ha conseguito il DOMINIO DI SE’ e in quella del papa che esprime SAGGEZZA, PROTEZIONE, FORZA MORALE E AUTORITA’ BENEVOLA.


L’essere umano maschile che sviluppa la consapevolezza ed è in contatto con il proprio mondo interiore è anche in grado di accogliere e integrare l’altro aspetto di sè, la polarità femminile.
Allora la sua forza contiene ed esprime quel FUOCO PROTETTORE, quella luce ed energia vivificante che da calore e porta chiarezza nelle diverse situazioni della vita come nelle oscurità interiori.
E’ quella la VERA FORZA che è in grado di muovere e orientare le energie positive proprio nei momenti più delicati e difficili, donando fermezza e stabilità di intenti a tutti coloro che si impegnano ad andare fino in fondo nella realizzazione delle cose e dei processi di cambiamento.
E quello è anche il cammino che ogni uomo, soprattutto i maschi, può compiere, aldilà delle mode, delle tradizioni, delle diverse culture anche religiose, per trovare se stessi, portare a compimento il proprio cammino di risveglio e rendere onore alla propria vera natura.

AMARE E PAURA D’AMARE

L’amore, qualunque esso sia, che riguardi un altro essere umano, l’umanità in genere, gli animali, la natura, una causa od una vocazione a cui dedicare il nostro tempo, l’impegno, le energie migliori, così come nei confronti del Divino, porta sempre, soprattutto all’inizio, “SCOMPIGLIO”, va ad alterare e scompaginare le “compatibilità” acquisite e ritenute sicure e confortevoli del nostro ego; le abitudini e i riferimenti che hanno guidato e governato la nostra esistenza con la forza di catene spesso invisibili….
La nuova “spinta vitale”, che sconvolge i vecchi assetti, libera le emozioni, i sentimenti bloccati o a cui avevamo rinunciato, ci spinge anche a sfidare le convenzioni, le vecchie regole e desiderare nuovi progetti e possibilità mai prese prima in considerazione…
Ciò che un tempo sembrava “impossibile” lo diventa ai nostri occhi che vedono altri orizzonti e al cuore che finalmente sente o torna a sentire l’ebrezza della gioia e di una nuova condizione di essere, esprimere e condividere direttamente stati d’animo e condizioni interiori che sembravano relegati alla poesia o ai racconti degli scrittori…

Tutto cambia o può cambiare, tutto acquista una nuova dimensione che parla di POSSIBILITÀ e LIBERTÀ da quanto conosciuto in precedenza…
La psicologia classica definisce tutto questo, come un vero e proprio “stato alterato di coscienza” che ricorda aspetti della psicosi…ma per chi vive questa condizione con apertura, abbandono e fiducia, è soprattutto una nuova stagione della vita in cui tutto viene rimescolato e dona nuove forme all’esistenza e perfino al proprio modo di intendere se stesso/a e quindi la propria identità…
Ma prima o poi, con tempi e modalità che variano a seconda dei casi e di ogni individuo, compaiono le resistenze, i blocchi, i vecchi condizionamenti, i lasciti karmici e familiari: i DEMONI nascosti della PAURA D’AMARE che è poi una delle forme in cui si esprime la PAURA di VIVERE e quindi di ESSERE…
È quello il momento più delicato, cruciale, del vero sentire, della sfida a “tutto campo” per lasciarsi alle spalle i porti sicuri e le prigioni anche dorate in cui abbiamo trascorso la nostra esistenza e tracciare nuove mappe per viaggiare verso direzioni inesplorate e traguardi tutti da costruire…per arrivare, infine, come Ulisse, a “Itaca”, alla vecchia patria dimenticata dove ritrovare la CASA del vero EROS capace di dare un senso e la vera destinazione alla nostra “umana avventura”..
Personalmente voglio credere e mi consola pensare che, comunque, prima o poi, se veramente lo desideriamo, accadrà ciò che diceva l’indimenticabile Fabrizio De Andrė in una sua nota canzone:” La primavera non bussa….lei entra sicura!”
Un abbraccio a tutti e….vi prego cari amici: facciamo vincere l’amore!

Il viaggio: destin – azione vita…

Cari amici con immensa gioia vi comunico che è uscito il mio nuovo libro “Il viaggio: Destin – Azione Vita”. Un viaggio centrato nel presente che ci rende osservatori e autentici autori di una qualità della vita che non ha precedenti. Una mappa di un viaggio possibile per chiunque sente di voler incontrare la vita e ritrovare se stesso.Ognuno può riuscirci dando consistenza ai sogni che vuole realizzare, lasciandosi alla spalle il passato per ritrovare un nuovo significato della propria esistenza.

Vi lascio qui sotto il link per acquistare il libro, ma potete recarvi in qualsiasi libreria e ordinarlo.

https://londabooks.editorialedelfino.it/prodotto/il-viaggio-destin-azione-vita/?fbclid=IwAR0ZzxgJRbXPL96GOimAQjW9LY7nXcpGifzcshEGI4BnkNgEqpPvOpM33JM